definizione di Osteopatia
Spiegazione e definizione

Con la legge 11 gennaio 2018 n. 3, agli articoli 7 e 8 l'osteopatia è diventata una professione sanitaria riconosciuta dal Ministero della Salute.

L’osteopatia pone la sua principale enfasi sull’integrità strutturale e funzionaledel corpo. 

Non si sostituisce ma integra la medicina tradizionale.

definizione di Osteopatia

Storia

A.T. Still nacque in Virginia nel 1828. Il padre era un pastore metodista e medico.
Dopo aver studiato medicina e aver effettuato un periodo di apprendistato presso il padre, Still divenne un “medical doctor” nello stato del Missouri. Più tardi, agli inizi del 1860, egli completò i suoi studi al College of Physicians and Surgeons a Kansas City nel Missouri e servì la sua patria come medico nell’Union Army durante la Guerra Civile.

Le sue ricerche e le sue osservazioni cliniche lo indussero a credere che il sistema muscoloscheletrico avesse un ruolo di vitale importanza nella salute e nella malattia, e che il corpo contenesse tutti gli elementi necessari per mantenere uno stato di benessere. Still credeva che attraverso una correzione dei disturbi strutturali del corpo, tramite l’uso di tecniche manuali, fosse possibile potenziare le capacità d’autoguarigione proprie del corpo stesso. Inoltre insisteva sul fatto di indirizzare il trattamento all’intera persona piuttosto che ai sintomi. 

Questi principi formarono le basi per un nuovo approccio: l’osteopatia.
Basandosi su questa filosofia, il Dr. Still aprì la prima scuola di osteopatia a Kirksville nel Missouri. Era il 1892. La diffusione in Europa dell’osteopatia avvenne all’inizio del ‘900, quando il Dr. John Martn Littlejohn, uno studente del Dr. Still, fondò la Britsh School of Osteopathy nel 1917.

Principi e filosofia osteopatica

I quattro principi 

  • Il corpo è un’unità; la persona è un’unità di corpo, mente e spirito.
  • Il corpo ha le capacità di auto-regolarsi, di auto-guarire e di mantenere la salute.
  • Struttura e funzione sono reciprocamente correlate.
  • La logica del trattamento è basata sulla comprensione dei principi fondamentali di unità del corpo, autoregolazione e interrelazione tra struttura e funzione​​​​​​

 

 

La Filosofia 

  • L'osteopatia o la medicina osteopatica è una filosofia una scienza e un'arte. la sua filosofia abbraccia il concetto d'integrità delle strtture e delle funzioni corporee nella salute e nella malattia.
  • L'osteopatia ricerca la salute, tutti sono in grado di trovare la malattia. 
  • L'uomo è una macchina creata da Dio. Dio non costruirebbe macchine che non funzionano bene. 
  • Il corpo possiede in se stesso tutti i farmaci che gli servono.  

A. T. Still 

indagine posturale

L’esame strutturale valuta la postura, la colonna vertebrale, la mobilità delle articolazioni e l’equilibrio. 

Si ricercano restrizioni di mobilità e/o di dolore durante il movimento. Attraverso la palpazionesi percepisce la di densità di muscoli, tendini e legamenti, ed è possibile individuare un problema.

Le informazioni raccolte attraverso questa prima valutazione vengono integrate con la storia della persona e l’esame fisico completo.

Si stabilisce a questo punto il piano di trattamento.

TRATTAMENTO

Usando differenti tecniche manipolative, l’osteopata applica specifiche forze correttive per ridurre le restrizioni articolari e i disallineamenti. Queste possono includere delle tecniche sui tessuti molli, delle tecniche di mobilizzazione articolare passiva oppure delle tecniche thrust ad alta velocità, finalizzate ad aumentare la mobilità e il range di movimento dell’articolazione. Le tecniche di rilasciamento dolce sono usate di frequente, in particolare quando l’osteopata tratta i bambini e i pazienti anziani.

Permettendo al corpo di ritornare alla normale efficienza funzionale e manipolando questa rete di relazioni tra nervi, muscoli e ossa, l’osteopata può favorire le naturali tendenze del corpo verso la guarigione e il mantenimento di una buona salute

In relazione al tipo di disturbo, possono essere necessari più trattamenti, mediamente 3 che possono arrivare anche a 5 o più in caso il disturbo lamentato sia presente da oltre sei mesi. 

L'OSTEOPATA, consenso informato e privacy

Con la legge 11 gennaio 2018 n. 3, agli articoli 7 e 8 l'osteopatia è diventata una professione sanitaria riconosciuta dal Ministero della Salute. Tuttavia, al momento, l’iter di formazione universitaria non è stato ancora definito, un passaggio fondamentale per delineare i confini e gli ambiti della professione all’interno del Sistema Sanitario Nazionale.

Per questo motivo è sempre rischiesta la firma di unconsenso informatoprima di sottoporsi a trattamento osteopatico. Così come il consenso alla raccolta dati sensibili per la tutela della Privacy